9:00 - 18:00

Siamo aperti dal Lunedì al Venerdì

049.720457

Per informazioni e consulenze

Risultati: Cause Vinte, Risarcimenti, Transazioni

Solo alcune delle molte vittorie dello Studio Pinaffo come consulente tecnico di parte nell’alveo di importanti contenziosi in materia di contestazione di illeciti bancari.
In questa categoria alcune notizie inerenti sentenze, cause vinte contro le banche, risarcimenti ottenuti da risparmiatori e correntisti per investimenti e finanziamenti illegittimi.
Innumerevoli successi anche nelle transazioni finanziarie a favore di correntisti e risparmiatori avvenute durante le cause instaurate, chiudendo così i contenziosi in tempi ridotti.
Cause per anatocismo, usura bancaria, mutui, conto corrente, derivati, leasing, contestazione interessi illegittimi, contratti di finanziamento e molto altro.
Contenziosi basati su perizie econometriche accurate su finanziamenti e investimenti: la competenza fa la differenza.
Poiché alcune notizie possono riguardare alcuni procedimenti ancora in corso o eventualmente transati prima dell’emissione della sentenza, ai sensi delle disposizioni imposte dalla legge sulla riservatezza dei dati, in tali casi dalla notizia citata verranno omessi gli estremi del procedimento mediante il seguente simbolo […], con limitazione dell’indicazione del solo Tribunale ed anno di radicamento della causa.

I nostri articoli al riguardo:

Annullamento debito conto corrente affidato e nullità derivati swap: risarcimento 140.000 euro a favore dell’Azienda. Tribunale Lodi

Annullati interessi illegittimi e competenze bancarie sul conto corrente affidato e contestazione operazioni swap: debito bancario azzerato   Tribunale di Lodi Causa R.G. n. […]/2015 Giudice Dott.ssa Flaviana Boniolo   Annullamento debito conto corrente. Il contenzioso bancario, attivato da un’impresa lombarda contro un primario istituto di credito italiano, interessava un rapporto di conto corrente affidato per ingenti importi e due operazioni swap per valore nozionale di 300.000 euro addebitate presso il conto corrente stesso. La società, vessata dall’indebitamento bancario imputato dall’istituto per anatocismo, interessi ultralegali ed altre competenze illegittime, si trovava esposta con un saldo passivo di conto corrente per oltre -100.000 euro, oltre ad aver pagato...

Leggi di più

Riduzione debito bancario del -60%: opposizione decreto ingiuntivo. Annullamento interessi illegittimi per oltre 76.000 euro. Tribunale Bergamo

Opposizione decreto ingiuntivo: riduzione debito bancario per effetto della contestazione tecnica di interessi passivi ed altre illegittimità contabili   Tribunale di Bergamo Causa R.G. n. […]/2012 Riduzione debito bancario. Nel 2012 una società ed i suoi garanti ricevevano un decreto ingiuntivo da parte della banca con la richiesta del pagamento immediato del saldo di conto corrente affidato. L’ammontare del debito bancario imputato dall’istituto era pari a 126.000 circa. L’impresa opponeva il decreto ingiuntivo attraverso il proprio legale e contestualmente si rivolgeva allo studio della Dott.ssa Tiziana Pinaffo richiedendo la redazione di una consulenza tecnico contabile. La perizia econometrica, svolta in tempo utile per conferire efficacia all'azione...

Leggi di più

Usura bancaria. Annullati interessi passivi dal conto corrente per 454.000 euro. Irregolarità contrattuali. CTU Tribunale Padova

La Consulenza Tecnica d'Ufficio ha accertato usura bancaria, irregolarità contrattuali e confermato il risarcimento chiesto sul conto corrente   Usura bancaria. Il CTU nominato dal Tribunale di Padova, e chiamato a svolgere alcuni accertamenti econometrici su tre rapporti di conto corrente ed usura bancaria, accoglieva ampia parte delle osservazioni e impostazioni tecnico-giuridiche proposte dalla Dott.ssa Tiziana Pinaffo a favore del proprio cliente in veste di CTP – Consulente Tecnico di Parte. Il consulente del giudice giungeva a quantificare una somma pari a circa 454.000,00 euro a favore del correntista, accertando tra le varie il superamento delle soglie d'usura bancaria. Prima di ciò, nel 2014,...

Leggi di più

Riduzione del debito bancario a -70%. Due CTU annullano interessi passivi irregolari per 106.000€ dal conto corrente. Tribunale Belluno

Riduzione del debito bancario -70%. Usura bancaria su conto corrente. Consulenza tecnica d'ufficio accerta anomalie bancarie per due volte consecutive   Tribunale di Belluno Causa R.G. n. [omissis]/07 Giudice Dott.ssa Angela Feletto Riduzione del debito bancario e usura bancaria. Un’azienda opponeva un decreto ingiuntivo attraverso il quale la banca esigeva il pagamento di circa 160.000€ per scoperto di conto corrente affidato. L’impresa aveva lamentato la pretesa di interessi eccessivi ed irregolari da parte della banca: in effetti la perizia econometrica redatta dallo Studio Pinaffo aveva confermato la sussistenza di varie illegittimità, tra cui usura bancaria, anatocismo, applicazione di interessi e competenze irregolari, commissioni di massimo scoperto nulle. Per...

Leggi di più

Anatocismo dopo il 2000. Annullamento capitalizzazione interessi passivi. Tribunale Verona

Anatocismo dopo il 2000. Azzerata capitalizzazione illegittima nonostante delibera CICR   Tribunale di Verona Causa R.G. n. [omissis]/2010 Giudice Dott. Massimo Vaccari   Anatocismo dopo il 2000. Interessante ordinanza emessa dal Tribunale di Verona: il Giudice, accogliendo le istanze esposte nella perizia di parte redatta dallo Studio Pinaffo, disponeva integrazione di Consulenza Tecnica d'Ufficio. La causa riguardava un contenzioso per la contestazione di interessi bancari illegittimi applicati irregolarmente su un conto corrente affidato, e la richiesta di risarcimento per applicazione di anatocismo dopo il 2000. Il periodo temporale più critico e dibattuto ai fini della contestazione dell’anatocismo riguarda l'intervallo tra il 2000 ed il 2014. Il Giudice ordinava integrazione della...

Leggi di più

Contestazione contratto finanziamento: usura bancaria, riconosciuti dal CTU 120.000€ in restituzione al Correntista. Tribunale Treviso

Tribunale di Treviso Causa R.G. n. [omissis]/2014 Giudice Dott. Gianluigi Zulian Sulla base di una perizia sul conto corrente redatta dallo Studio Pinaffo, una piccola ditta artigiana aveva radicato verso la fine del 2014 una causa contro un primario istituto bancario al fine di chiedere la restituzione del maltolto. La perizia riguardava un conto corrente intercorso dal 1993 al 2013, il quale presentava all’ultimo trimestre un saldo passivo di circa -15.000€: i capillari conteggi effettuati e le censure promosse nell’elaborato, avevano consentito all’impresa di reclamare l’illegittima applicazione di usura bancaria, anatocismo, interessi ultralegali, commissioni di massimo coperto, nullità di spese e varie altre remunerazioni. La...

Leggi di più

Decreto ingiuntivo: transazione. Scontati 180.000 euro dal debito attribuito al correntista (interessi contestati). Tribunale Verona

  Tribunale di Verona Causa R.G. n. […]/2015   Nel settembre 2015 un’azienda del veronese aveva presentato opposizione contro un decreto ingiuntivo di 480.000 euro, notificatogli da una banca locale ai fini del rientro del fido e saldo del conto corrente. L’opposizione era stata accolta ed il giudice aveva suggerito di tentare una transazione al fine di chiudere la vertenza. L’impresa ed il legale si rivolgevano allo Studio Pinaffo per ottenere una valutazione dello stato del conto corrente, le contestazioni da sostenere e la stima di una valida transazione. Dalla consulenza emergeva che l’istituto aveva applicato interessi e competenze passive illegittime per 150.000 - 180.000 euro circa. Sulla...

Leggi di più

Decreto ingiuntivo, Treviso: CTU annulla interessi bancari illegittimi per 150.000 euro

  Tribunale di Treviso Causa R.G. n. […]/2014 Giudice Dott.ssa Francesca Vortali   Nel 2014 un’impresa immobiliare riceveva dalla banca un decreto ingiuntivo con la richiesta del rientro del fido e dell’apertura di credito accesa sul conto corrente. Poco prima l’azienda aveva fatto predisporre una perizia tecnico contabile dalla Dott.ssa Tiziana Pinaffo: elaborato che evidenziava una serie di numerose irregolarità rispetto all’operato della banca ed alle pretese esposte dall’istituto stesso in termini di interessi passivi, commissioni, capitalizzazione illegittima ed usura. L’avvocato dell’azienda utilizzava la perizia per presentare presso il Tribunale di Treviso l’opposizione al decreto ingiuntivo, asserendo che il debito imputabile all’impresa era nettamente inferiore rispetto a...

Leggi di più

Vinta causa su derivati-swap: 745.000€ restituiti al gruppo aziendale e contratti nulli. Tribunale di Milano

Tribunale di Milano Causa R.G. n. 63136/14 Sentenza R.G. n. 6264/15 del 16/06/15 Giudice Dott. Francesco Ferrari   Lo Studio Pinaffo nel 2014 aveva redatto una precisa e dettagliata consulenza tecnica a tutela di un importante gruppo di quattro imprese del nord Italia, controllate da un’azienda capofila, il quale era stato coinvolto da un primario istituto di credito nella sottoscrizione di molteplici operazioni su derivati IRS (Interest Rate Swap), ovvero contratti per lo scambio tra due controparti dei flussi sui tassi di interesse (o scambio degli indici di indebitamento). Infatti il gruppo di aziende deteneva vari debiti a tasso variabile presso l’istituto (conti corrente, mutui, finanziamenti...

Leggi di più

Equitalia: annullate cartelle per 660.000€. Tribunale di Venezia. Il Ministero: irregolare circa il 50% delle cartelle.

Tribunale di Venezia Sentenza n. 3079/2015 del 23/09/15   Il Tribunale di Venezia ha annullato cartelle emesse da Equitalia per un valore di 660 mila euro, con sentenza n. 3079/2015 pubblicata il 23 settembre 2015. Infatti le cartelle esattoriali erano affette da gravi irregolarità e violavano alcuni principi fondamentali in difesa del contribuente. Secondo il Tribunale di Venezia, l'agente di riscossione Equitalia può emettere cartelle, notificarle e agire esecutivamente solo se è in possesso dei requisiti validi e documentabili in grado di giustificare le pretese degli enti pubblici per i quali agisce. Inoltre la prova dell'esistenza dei requisiti deve essere fornita da Equitalia e dagli enti creditori...

Leggi di più
Attenti alle truffe

Negli ultimi anni la consulenza finanziaria alle aziende in stato di difficoltà verso il sistema bancario ha visto emergere una serie di numerosi consulenti improvvisati, sedicenti società di consulenza ed affini