9:00 - 18:00

Siamo aperti dal Lunedì al Venerdì

049.720457

Per informazioni e consulenze

Tutela Investitori: difesa del risparmio

Se cercate assistenza perchè avete subito un crack finanziario, i vostri risparmi sono andati in fumo con i bond argentini, obbligazioni Lehman Brothers o altri investimenti spazzatura, consultate questa sezione e poi contattate lo Studio Pinaffo per una parere sulla vostra posizione …

I nostri articoli al riguardo:

Bond La Veggia: ristrutturazione a rischio di nuovo default

Si vocifera una ristrutturazione per il bond La Veggia, scaduto e rimasto insoluto dal 2004 in avanti: con la procedua di amministrazione straordinaria si è tentato di risollevare le sorti dell'azienda, tuttavia il piano di ristrutturazione dell'obbligazione ha incontrato una certa difficoltà dal trustee (il tutore degli interessi dei creditori dell'emissione). Quest'ultimo sembra ritenere infatti che l'azienda non sia in grado di mantenere gli impegni di risanamento assunti.Stando ai dati dichiarati a bilancio fino al 2004, la situazione patrimoniale del gruppo La Veggia risultava infatti alquanto preoccupante, dunque le perplessità del trustee erano più che giustificate.A nostro avviso, nonostante l'amministrazione straordinaria e...

Leggi di più

LA VEGGIA Ondulati Cartiere Cadidavid: il crack

A seguito delle difficoltà finanziarie ad adempiere alle proprie obbligazioni, nell'agosto 2004 il tribunale di Reggio Emilia ammetteva la società La Veggia SpA e la sua controllata Cartiera Cadidavid Srl alla procedura di amministrazione controllata. Il 14 novembre 2004 la società La Veggia Spa non fu in grado di restituire il prestito obbligazionario da 100 milioni di Euro emesso nel novembre 2001.Nonostante la procedura di amministrazione straordinaria, il bilancio consolidato al 31/12/2004 non evidenzia significativi miglioramenti nell'assetto patrimoniale del gruppo: il totale dei debiti consolidati sfiora i 300 milioni di euro, il patrimonio netto risulta negativo per quasi 28 milioni,...

Leggi di più

Obbligazioni La Veggia: archivio notizie sul default

La Veggia 18/06/2007 Plus rispolvera la vicenda La Veggia. Il bond da 100 milioni di euro, emesso dalla societ? emiliana nel 2001 e finito in default nel 2004, fino a oggi ha lasciato con le tasche vuote molti risparmiatori. La situazione dellazienda ? strana in quanto il gruppo non ? fallito e al momento esercita regolarmente la propria attivit?. Il concordato presentato dai commissari di La Veggia prevede un rimborso differenziato per i diversi creditori. Prima di tutti saranno rimborsati i creditori della procedura, che riceveranno il 100% del valore dei crediti. In seguito toccher? ai creditori privilegiati, che saranno...

Leggi di più

Titoli Giacomelli: a risparmiatori resta azione legale o transazione

L'azienda Giacomelli, non rimborsando un 'obbligazione da 100 milioni di euro ripartita tra oltre 6.000 piccoli risparmiatori, è stata posta in amministrazione straordinaria. E' stata consentita ai risparmiatori la presentazione della domanda di insinuazione al passivo in maniera collettiva attraverso la propria banca (scadenza 31/03/2004): il Tribunale di Rimini, l'11 maggio 2004, ha chiuso l'udienza di verifica dello stato passivo. Dal 21 maggio 2004 anche i titoli azionari Giacomelli sono stati cancellati dai listini di Borsa Italiana. I commissari straordinari hanno avviato la procedura di vendita delle attività del gruppo per un prezzo complessivo di circa 40 milioni di euro: sono state vendute...

Leggi di più

Giacomelli Sport Group: il crack di una società che voleva crescere troppo in fretta

Il Gruppo Giacomelli Sport era attivo nel settore della distribuzione al dettaglio di articoli sportivi e commercializzava calzature sportive, abbigliamento tecnico e sportswear, attrezzistica e accessori recanti marchi delle aziende leader nel settore e di altre aziende presenti nel mercato degli articoli sportivi, sia attraverso punti vendita al dettaglio che attraverso il canale di vendita on-line.Al 1996 la società capogruppo era denominata GM&GF Sport S.r.l e nel 1997 il gruppo iniziava una strategia di penetrazione dei mercati esteri rivolta a paesi dell’Unione Europea come Spagna, Portogallo, Belgio e Francia ed a stati dell’Europa dell’est attraverso la costituzione di società estere...

Leggi di più

Giacomelli: Guardia di Finanza contesta reato insider trading su titoli

I vertici di Giacomelli, infatti, avrebbero effettuato un'intensa attività di trading, con il solo scopo di far apparire un interesse elevato sul titolo.Plus linserto del sabato del quotidiano Il Sole 24 Ore, dedica ampio spazio alla vicenda Giacomelli, ricostruendo i principali avvenimenti che hanno portato al crack dell'azienda, quantificato in 750 milioni di euro. Tra i reati contestati ci sarebbe anche la manipolazione del titolo, che allepoca era quotato al segmento STAR. I vertici di Giacomelli, infatti, avrebbero effettuato unintensa attività di trading, con il solo scopo di far apparire un interesse elevato sul titolo. Inoltre, la Guardia di Finanza...

Leggi di più

FINMEK – Insolvenza obbligazioni: indebitamento per 400 anni all’emissione

I bilanci consolidati delle società appartenenti al Gruppo Finmek evidenziano dati sconcertanti: al dicembre 2001, periodo di collocamento del bond da 150 milioni di euro, il gruppo era già indebitato per oltre 400 anni di utili (rapporto tra indebitamento complessivo e utile consolidato dellesercizio 2001).La legge italiana in materia di emissioni obbligazionarie non avrebbe consentito il collocamento del prestito in Italia, propriamente per l'eccessivo stato di indebitamento del gruppo Finmek: di fatto l'operazione avvenne in Lussemburgo attraverso Caboto SIM (Gruppo Banca Intesa) ed i titoli furono poi praticamente distribuiti in Italia da vari istituti di credito aggirando le normative predisposte in materia...

Leggi di più

L’Espresso pubblica Tiziana Pinaffo e lo studio sul crack Finmek

da "L'espresso" del 21-06-07 - SCANDALI FINANZIARI / LE ACROBAZIE DI CARLO FULCHIR Pubblicati da L'Espresso parte dei contenuti di uno studio sul caso Finmek redatto dallo Studio Pinaffo e depositato presso la Procura della Repubblica - Tribunale di Padova: l'analisi ha contribuito a fare chiarezza nel determinare le responsabilità in capo ai soggetti indagati ed ora in stato d'arresto. OBBLIGAZIONI FINMEK - Le indagini sul crack da un miliardo di euro della Finmek conducono fino a Ginevra in rue de Candolle, ai piedi della città vecchia.Al numero 9, al piano terra di una palazzina, c'è l'ufficio dove lavora Guido...

Leggi di più

Default Bond Finmek: archivio notizie

Di seguito alcune notizie estrapolate dai media, fedelmente riportate come dalle testate giornalistiche citate: Finmek 18/07/2008 crack Finmek, raffica di patteggiamenti: Roberto Tronchetti Provera pena di 2 anni e richiesta di risarcimento da 200 mila euro PADOVA. Si sta chiudendo con una serie di patteggiamenti la vicenda giudiziaria per bancarotta legata al crac Finmek. Mercoled? scorso, davanti al gip Rita Bortolot-ti, altri tre degli accusati hanno chiesto e ottenuto lapplicazione della pena, peraltro condizionata ad un non esiguo risarci- mento. Sul punto il pni Paola De Franceschi, titolare dellinchiesta, ? parsa irrc; movibile. Roberto Tronchetti Provera di Como, fratello del noto presidente...

Leggi di più
Attenti alle truffe

Negli ultimi anni la consulenza finanziaria alle aziende in stato di difficoltà verso il sistema bancario ha visto emergere una serie di numerosi consulenti improvvisati, sedicenti società di consulenza ed affini